Un viaggio de Il Rumore del Lutto negli spazi della Famija Pramzana per risvegliare curiosità, capacità sensoriali e intellettive.

Spazi sospesi, in cui ricordare. In fondo, il tema del ricordo, del commemorare, è un ambito che è stato parte integrante delle culture di tutti i popoli fin dall’inizio dei tempi.

Ecco, dunque, nel pre-serata di Halloween, un aperitivo dell’Amarcord, in cui al centro hanno sostato giovani e adulti, insieme a grandi o piccoli oggetti, strumenti ed espedienti, emersi a sorpresa per consegnare ai partecipanti un messaggio. A ciascuno il proprio.

L’evento, in collaborazione con  Famija Pramzana e Mind for Music, ha visto tra i protagonisti il cantautore Rocco Rosignoli.

About the Author
Maria Angela Gelati, storica, tanatologa e blogger de Il Fatto Quotidiano. Si occupa da oltre vent’anni di ricerca e sviluppo della tanatologia e da circa dieci di Death Education. Come docente collabora al Master Death Studies and the End of Life (Università degli Studi di Padova) e alla formazione professionale in ambito funerario, sanitario e scolastico. Tra le sue pubblicazioni: L'albero della vita (Mursia, 2015); Ci sono cose che (Diritto d’Autore, 2012); Scritture per un addio (Il Ponte Vecchio, 2008); All’ombra dei dolenti. Guida alla ritualità commemorativa fra tradizione e modernità (CSO, 2004).

Leave a Reply

*

captcha *