Gruppi-Ama-300x214Tra le diverse modalità  e metodologie di sostegno al lutto vi è quella specifica riconosciuta ai Gruppi di Auto Mutuo Aiuto, finalizzata ad affrontare situazioni di disagio, ed in particolare ad offrire un supporto adeguato a chi sta attraversando una particolare crisi esistenziale. Nella denominazione “auto aiuto” è implicita la caratteristica preminente della istintività di questo particolare tipo di associazionismo, le cui attività, pur se finalizzate all’impegnarsi per se stessi e per l’altro, proprio per la spontanea e mutevole diffusione, si inquadrano in esperienze e metodologie di azione molto diverse, anche in base alla provenienza geografica dei Gruppi stessi.

L’intervento della dott.ssa Amalia Prunotto (Presidente dell’Associazione Lidap Onlus) e di altri professionisti ha dato indicazioni nel descrivere il mondo della mutualità e dello scambio e sostegno reciproco di aiuto fra persone che vivono la stessa situazione di vita, indipendentemente dal loro livello culturale e sociale.

L’incontro ha dato anche la possibilità di conoscere la nuova area didattica formativa che Iscom-Istituto di Formazione ha realizzato, in ambito sanitario e funerario, con il nuovo catalogo corsi.

About the Author
Marco Pipitone, fotografo presso il laboratorio fotografico del Centro Studi e Archivio della Comunicazione di Parma. Lavora come Dee Jay nei circuiti alternativi italiani: dal Fuori Orario di Reggio Emilia all’Estragon di Bologna. Da diversi anni è giornalista pubblicista e si occupa nello specifico del mondo musicale. Attualmente collabora con Gazzetta di Parma e Il Fatto Quotidiano per il quale cura un blog da lui ideato: “9 canzoni 9 … di Marco Pipitone”.

Leave a Reply

*

captcha *