23004861_1689122124494675_610975744616867720_oTra costumi iridescenti, grande divertimento e canzoni che non hanno tempo, la band inglese Doctor and the Medics, nota per aver venduto oltre 25 milioni di dischi con Spirit in the sky, ci ha regalato un concerto elettrizzante e carico di energia, complice un pubblico particolarmente coinvolto  e numeroso. Ma la serata è continuata subito dopo il concerto con un dj set incentrato sulla notte di Halloween. All’interno del suggestivo scenario spaziale del WoPa Temporary, il “Nostro” Marco Pipitone coadiuvato in console da Maurizio Rizzo aka Black Ossian hanno dato fuoco alle polveri facendo letteralmente esplodere il locale, esaurito in ogni suo spazio, con un dj set al fulmicotone: rock, anni 80, pop, new wave, dark, post punk; una cifra stilistica fuori dalle rotte commerciali e che ha mandato in visibilio il pubblico.

 

About the Author
Marco Pipitone, fotografo presso il laboratorio fotografico del Centro Studi e Archivio della Comunicazione di Parma. Lavora come Dee Jay nei circuiti alternativi italiani: dal Fuori Orario di Reggio Emilia all’Estragon di Bologna. Da diversi anni è giornalista pubblicista e si occupa nello specifico del mondo musicale. Attualmente collabora con Gazzetta di Parma e Il Fatto Quotidiano per il quale cura un blog da lui ideato: “9 canzoni 9 … di Marco Pipitone”.

Leave a Reply

*

captcha *