Irdl 2008L’ambito culturale della società attuale ha permesso la non facile conoscibilità della morte e del morire attraverso la paura, il silenzio o i pregiudizi, concedendosi pochi momenti di riflessione per rapportarsi a questa dimensione.

Individuare nell’ambito del progetto una ricerca di carattere sperimentale, per visualizzare, attraverso le diverse forme d’arte, una prospettiva diversa sulla morte, diffondendo una educazione che permetta ai vivi di confrontarsi, è l’obiettivo che “Il Rumore del Lutto” ha inteso perseguire.

L’iniziativa ha avuto il merito di rompere il silenzio della morte, dando prova che la sfida diviene meno drammatica e dura se correlata all’evento culturale.

Il progetto ha inteso infatti esprimere il concetto del lutto, rappresentandone gli aspetti più reconditi attraverso le forme e le peculiarità dell’arte che, analogamente a quanto accade nella morte, ne sottolineano il carattere di sacralità, intesa come assenza e come separazione dallo spazio-tempo della quotidianità.

Il Rumore del Lutto nel sostenere il proprio impegno di sensibilizzazione e di ricerca, si fa portavoce di un’esigenza profonda e concreta: quella di una cultura che ricomprenda e accetti la perdita e il lutto nel vivere sociale.

 

PROGRAMMA

2 Novembre 2008 

Ratafià di Europa Teatri, ore 18.00

Letture con
Maria Angela Gelati
Franca Tragni

Suoni a cura di
Marco Pipitone

Esposizioni
Marco Circhirillo
Valentina Curà
Patrizio Dall’Argine
Simona Giova
Maura Lari
Cristiana Mezzi
Susanna Strati
Katia Verzelloni

Con il Patrocinio di

Europa Teatri